L'Associazione delle Imprese Forestali Piacentine intende favorire la valorizzazione sociale, economica, culturale, ambientale, ecologica e protettiva del patrimonio forestale e boschivo territoriale di proprietà pubblica e privata. Soprattutto vuole rispondere al bisogno di operatori forestali professionali e di imprese forestali specializzate, che ancora non esistono in Emilia Romagna. Queste figure hanno l'intento di operare correttamente nel settore dei tagli boschivi, per preservare il patrimonio forestale e l'economia montana al fine di assicurare il bene “bosco” anche alle future generazioni.

 

ASSOCIAZIONE IMPRESE FORESTALI PIACENTINE

L'incremento della professionalità nel settore è ormai indispensabile anche per consentire lo sviluppo di realtà economiche ed imprenditoriali nelle aree rurali/montane che possano limitare lo spopolamento in atto in questi territori. La presenza di operatori qualificati riveste una notevole importanza per la corretta gestione del territorio, anche per quanto concerne l'esecuzione di tutti gli interventi di prevenzione e ripristino dei danni derivanti dal dissesto idrogeologico. Tutto ciò anche a fronte dei crescenti interessi economici delle aree forestali, legati allo sfruttamento energetico delle biomasse.

L’alluvione del 14 settembre 2015 ha sconvolto vaste zone della Val Nure, della Val d’Aveto e della Val Trebbia.

Il pronto intervento di volontari ed istituzioni si è dimostrato fondamentale per ripristinare rapidamente i collegamenti ed alleviare i disagi della popolazione residente su di un territorio tanto provato.

Le imprese forestali piacentine non potevano mancare all’appello ed hanno portato il loro contributo fin dalle prime ore dell’evento, contribuendo a liberare abitazioni e strade dalle masse di alberi e detriti trasportati dalla corrente.

Grazie alla professionalità dimostrata nell'esecuzione dei vari interventi, non si sono registrati incidenti né situazioni di rischio per gli operatori e per la popolazione.

Terminata la prima fase di emergenza, il personale dell'Associazione, con la collaborazione del Corpo Forestale dello Stato, in seguito alla richiesta del Comune di Farini, ha provveduto alla messa in sicurezza del tratto urbano del rio Rossane, abbattendo ed asportando dall’alveo grosse piante di pioppo; queste ostacolavano il libero deflusso delle acque ed avrebbero potuto formare sbarramenti temporanei, aumentando l’energia cinetica dell'acqua in caso di fenomeni alluvionali.

Le imprese forestali piacentine e l’alluvione del 14 settembre 2015

Imprese forestali, a marzo 2016 un corso di formazione a Ferriere
leggi l’articolo su IlPiacenzahttp://www.ilpiacenza.it/cronaca/imprese-forestali-a-marzo-un-corso-di-formazione-a-ferriere.htmlhttp://www.ilpiacenza.it/cronaca/imprese-forestali-a-marzo-un-corso-di-formazione-a-ferriere.htmlhome_page_files/LOCANDINA%20ASTA%20A4%20%282%29.pdfshapeimage_2_link_0shapeimage_2_link_1

Le riunioni dell’associazione per l’anno 2017

si terranno nelle seguenti date:


21/03/2017 - 06/06/2017 - 26/09/2017 - 19/12/2017

dalle 17.00 alle 19.00

presso la sede del Consorzio Comunelli